Background Color:
 
Background Pattern:
Reset
it-ITen-US
it-ITen-US
Ricerca

News di settore - da Indexfood.it

Anomalo andamento stagionale e difficoltà di reperimento di Soncino per insalata

Anomalo andamento stagionale e difficoltà di reperimento di Soncino per insalata
IndexFood.

 

AIIPA IV Gamma – gruppo attivo all’interno del raggruppamento “Prodotti Vegetali” dell’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari e rappresentante delle principali aziende del settore – segnala che il freddo intenso di questi giorni in tutta Italia sta rendendo difficile il reperimento del Soncino per insalata e si prevede che tale difficoltà perdurerà per le prossime 2-3 settimane.

Nel caso la situazione di freddo intenso persistesse emaneremo ulteriori comunicati di aggiornamento e comunque le informazioni di dettaglio potranno essere fornite dalle singole Aziende associate.

Milano, 22 dicembre 2017

Anomalo andamento stagionale e difficoltà di reperimento di Soncino per insalata
IndexFood.

venerdì 22 dicembre 2017/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (256)/Commenti (0)/
Tags:

Natale, Agriturist (Confagricoltura): tutto esaurito per festeggiare in un’atmosfera familiare e conviviale

Natale, Agriturist (Confagricoltura): tutto esaurito per festeggiare in un’atmosfera familiare e conviviale
IndexFood.

Agriturismo con il vento in poppa per le feste: trascorrerle in campagna è un’occasione unica per vivere giorni di relax in un’atmosfera magica e romantica. “Non è un segnale di crisi della famiglia – precisa Cosimo Melacca, presidente di Agriturist – al contrario è un modo moderno di trascorrere le feste con i propri cari in un’atmosfera familiare, senza doversi caricare dell’organizzazione di pranzi e cene, passando una vacanza tranquilla, staccando dalla routine del quotidiano”.

Le aziende agricole offrono la soluzione giusta e capace di unire il buon cibo a prezzi contenuti in un’atmosfera conviviale. Grandi e piccini possono vivere l’esperienza in montagna in stile Heidi, oppure vicino alle città d’arte, in collina e, perché no, anche al mare o al lago. Il dato certo è che anche quest’anno gli italiani preferiranno trascorrere sia Natale sia Capodanno a diretto contatto con la terra e i suoi tesori, allontanandosi dal caos della vita cittadina per ristabilire un contatto con la natura e riscoprire antichi sapori.

“L’Italia – prosegue Melacca – è la terra degli agriturismi e se ne trovano di ottimi e per tutti i gusti dai più rustici ai più esclusivi in ogni regione, ma tutti come denominatore comune offrono menù che valorizzano la cucina e la gastronomia locale. Le destinazioni più ambite, dunque, quest’anno, come sottolinea una indagine di Agriturist, non saranno le capitali europee, né tantomeno le località esotiche, ma gli agriturismi. Chi lavora il 24, 25 e il 26 dicembre, sta registrando un record di prenotazioni, con moltissimi casi di “tutto esaurito”.

In Lombardia a farla da padrona a Natale saranno gli agriturismi in pianura, mentre quelli di montagna sono quasi pieni per le vacanze di Capodanno. In Piemonte le previsioni sono ottime, così come in Liguria e Veneto. In Puglia si fa fatica a trovare posto, la Campania continua a mostrare un forte trend di crescita (soprattutto nelle costiere Sorrentina e Amalfitana) e in Sicilia, in molti agriturismi, è tutto esaurito soprattutto per Natale e Capodanno.

Bene anche la Calabria e vicino alle città d’arte in Emilia Romagna e Toscana. Grossi problemi, purtroppo, permangono ancora nelle aree terremotate, ma i gestori lavorano con determinazione per riportare la situazione finalmente alla normalità. Nel Lazio buoni risultati soprattutto per gli agriturismi vicini alla Capitale: la gita ‘fuori porta’ è importante per i romani.

I clienti delle feste sono soprattutto italiani: a Natale famiglie e gruppi di famiglie, mentre a Capodanno, oltre alle famiglie, ci sono prenotazioni di gruppi di amici. Tutti, però, molto sensibili al buon cibo genuino, alla natura, alla sostenibilità e alla qualità. “La vacanza in agriturismo – conclude il presidente nazionale di Agriturist – corona il successo di un modello del ‘made in Italy’ che non invecchia mai, inventato da Confagricoltura con la creazione di Agriturist più di 50 anni fa e che oggi, in Italia, conta quasi 22 mila strutture, con una crescita costante di pos

venerdì 22 dicembre 2017/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (224)/Commenti (0)/
Tags:

A FICO nelle prime settimane di apertura oltre 350 mila visitatori e un fatturato di 6,4 milioni di euro

A FICO nelle prime settimane di apertura oltre 350 mila visitatori e un fatturato di 6,4 milioni di euro
IndexFood.

Andamento positivo per il Parco dell’Agroalimentare più grande del mondo aperto a Bologna dal 15 novembre. Entro fine anno si stima che i visitatori saliranno a 500 mila generando un giro d’affari di 8,5 milioni di euro

Thomas Bartoli, Tiziana Primori e Oscar Farinetti – Ph credit FICO Eataly World ©

Oltre 350 mila visitatori ed un fatturato di 6,4 milioni di euro, 20 corsi e tour organizzati ogni giorno, 50 eventi di intrattenimento e approfondimento, 100 pullman turistici. Sono le cifre di andamento registrate nelle prime cinque settimane di attività da FICO Eataly World, il parco dell’agroalimentare più grande del mondo che ha aperto a Bologna il 15 novembre scorso. A fine anno, si stima che FICO raggiungerà un totale di 500 mila visitatori, ed un giro d’affari di 8,5 milioni di euro.

Gli oltre 45 luoghi di ristoro, i corsi, le esperienze e i tour, le giostre multimediali e i 40 laboratori che producono le specialità gastronomiche del Belpaese, hanno operato a pieno regime e, fin dalle prime settimane, è stata molto buona la presenza sia di visitatori provenienti da fuori regione sia di turisti stranieri. Ben 17 mila i visitatori business e professionali, che hanno preso parte a iniziative, forum, congressi e meeting che si sono svolti al Centro Congressi e nelle aule didattiche. Il Parco è stato meta di circa 50 classi delle Scuole Primarie e Secondarie provenienti da tutta Italia, che hanno seguito attività didattiche e ricreative. Oltre 70 giornalisti e tour operator internazionali hanno visitato FICO dopo l’apertura.

Hanno preso il via anche le attività culturali e divulgative per il pubblico promosse dalla Fondazione FICO, che ha varato le Mediterranean Lectures: ciclo di lezioni magistrali internazionali sulla dieta mediterranea come stile di vita e modello agroalimentare sostenibile, inaugurate dall’antropologo Marino Niola. A gennaio, la Fondazione presenterà il primo programma 2018 di incontri, eventi e lezioni per adulti e studenti.

Nel periodo natalizio, FICO offrirà un ricco calendario di appuntamenti di intrattenimento e divulgazione, rivolti soprattutto alle famiglie – il campo invernale per bambini, le visite a stelle e coltivazioni, i laboratori con attività espressive e di gioco – ed agli adulti, con degustazioni, esibizioni musicali ed esperienze sensoriali.

Bologna, 22 dicembre 2017

venerdì 22 dicembre 2017/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (256)/Commenti (0)/

Tags:

Legge di Bilancio, Confagricoltura ed EPS: “ritirato emendamento su Ungulati, ma concretizzare i piani di abbattimento è fondamentale per agricoltori e cittadini”

Legge di Bilancio, Confagricoltura ed EPS: “ritirato emendamento su Ungulati, ma concretizzare i piani di abbattimento è fondamentale per agricoltori e cittadini”
IndexFood.

Avevamo chiesto che, nell’ambito della legge di Bilancio, venisse prevista la modifica alla legge 157/92 sulla fauna selvatica prevedendo interventi di controllo e di attuazione dei piani di abbattimento di ungulati ed altri selvatici. L’emendamento, in tal senso, di alcuni parlamentari, è stato ritirato. Si è persa un’occasione importante per fronteggiare una situazione di emergenza di cui ancora non si comprende in pieno la gravità”. Lo sottolineano in una nota congiunta Confagricoltura ed Ente Produttori Selvaggina (EPS).

“E’ sbagliato e pretestuoso dire che si era chiesta la caccia ‘selvaggia’, al di fuori di ogni regolamentazione – precisano Confagricoltura ed EPS -. Non si tratta di esercizio venatorio ma di interventi straordinari di pubblica sicurezza finalizzati ad evitare danni a persone e cose”.

ConfagricolturaConfagricoltura ed EPS avvertono la necessità che vengano adottati strumenti normativi che consentano alle Regioni, in caso di necessita, di far fronte efficacemente a situazioni d’emergenza anche ricorrendo – ma solo se necessario ad integrare le esigue risorse della pubblica amministrazione – all’ausilio di cacciatori adeguatamente formati.

Osservano Confagricoltura e Ente produttori selvaggina: “Oltre ai noti e crescenti danni all’agricoltura, peraltro spesso sempre più specializzata e quindi pregiata, l’esuberante crescita di ungulati e altre specie selvatiche – che ormai sono arrivati a passeggiare per le vie centrali di paesi e città, compresa Roma – ha posto e pone in pericolo la sicurezza di tutti. Gli ungulati rappresentano un gravissimo rischio per le persone (ultimo esempio, tragico, la morte di un bambino di 4 anni in provincia di Arezzo a causa di un capriolo) e provocano danni che, solo nell’ultimo anno, sono stati stimati complessivamente in oltre 100 milioni di euro. Non si tratta dunque solo di una questione di insostenibili risarcimenti danni e indennizzi, ma di un vero e proprio flagello, di cui gli agricoltori per primi pagano il conto”.

Lo stesso ex Corpo Forestale dello Stato, già nel 2015, aveva lanciato l’allarme lamentando la carenza di una effettiva cognizione e presa d’atto della reale dimensione del fenomeno e dei rischi del suo esponenziale espandersi.

“Come negli altri Stati europei, anche in Italia la gestione ed il contenimento della fauna selvatica deve diventare uno degli strumenti di gestione dell’ordine pubblico uti

venerdì 22 dicembre 2017/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (226)/Commenti (0)/
Tags:

Olio Benvolio 1938 torna nella cucina di MasterChef Italia

Olio Benvolio 1938 torna nella cucina di MasterChef Italia
IndexFood.

Olio Benvolio 1938, la cui storia ha radici che affondano in un consolidato amore per la terra e per i suoi prodotti, riconferma la sua presenza nella cucina di MasterChef Italia. La settima edizione del programma è in onda dal 21 dicembre tutti i giovedì alle 21.15 su Sky Uno HD.

Olio Benvolio 1938 è stato scelto anche quest’anno da MasterChef Italia per accompagnare i concorrenti del cooking show più seguito d’Italia.

In ogni goccia di Olio Benvolio sono racchiuse l’esperienza, la qualità e la passione che hanno accompagnato la famiglia Dal Sasso da quasi cent’anni e che hanno permesso di portare sulle tavole un olio buono, genuino e attento al benessere di tutta la famiglia. È l’olio ideale per chi ama stare in forma e sentirsi bene, senza rinunciare al gusto, e cerca la leggerezza contribuendo in modo attivo al proprio equilibrio.

Olio Benvolio 1938 fornirà a MasterChef Italia la sua vasta gamma di oli, prodotti anche in versione biologica.

La partnership con MasterChef Italia riconosce a Olio Benvolio 1938 un ruolo leader all’interno del programma. “Siamo molto contenti di proseguire la collaborazione con MasterChef Italia, programma in linea con i nostri valori e la nostra continua ricerca della massima qualità” – commenta Marco Dal Sasso, amministratore delegato di Benvolio 1938 – “Per noi rappresenta una vetrina molto importante attraverso cui fare anche educazione sulle molteplici potenzialità di utilizzo dei diversi tipi di olio, a seconda dei piatti a cui si accompagnano”.

Infine, per celebrare la collaborazione con MasterChefBenvolio 1938 presenterà una speciale limited edition delle sue referenze Olio di Semi di Girasole Alto Oleico BiologicoOlio di Semi d’Uva Olio Extra Vergine di Oliva Biologico. Le bottiglie – disponibili nei punti vendita da gennaio ad aprile – saranno vestite ad hoc con l’ormai iconico grembiule bianco, degno di un “super chef”.

É possibile seguire Masterchef italia con l’hasthtag ufficiale #MasterChefIt sui profili social FacebookTwitterInstagram e attraverso il sito ufficiale di MasterChef Italia.

Milano, dicembre 2017

 

venerdì 22 dicembre 2017/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (304)/Commenti (0)/

Tags:
RSS
12345678910 Last